Capodanno 2020 sulla neve nel Parco Nazionale d’Abruzzo

  • Durata: 5 Giorni
  • Dove: Parco Nazionale d'Abruzzo
  • Periodo: 29 dic -2 gen 2020
  • € 420
PRENOTA ORA

Capodanno nel Parco Nazionale d’Abruzzo: cinque giorni nel cuore dell’area protetta più antica e famosa d’Italia con la possibilità di incontrare cervi, lupi e camosci e visite tra borghi ricchi di storia e tradizioni. Al fascino della festa di fine anno si aggiunge la magia della montagna innevata, le escursioni in natura, un’atmosfera intima e quasi esclusiva. 

Ma non soltanto. Scegliere un Capodanno a contatto con la natura significa riscoprire ritmi di vita più vicini al proprio equilibrio. Si mangia a tavola tutti insieme e ci si scalda davanti al camino con tisana di rosa canina o un buon Montepulciano. Si raccontano storie e si condividono esperienze. Cuore pulsante dell’Appennino, l’Abruzzo è una terra ricca di sorprese e di forti legami con la natura, capace di regalare emozioni profonde e ricordi indimenticabili.

EMOZIONI DI VIAGGIO

 

  • Escursioni naturalistiche, culturali e del gusto tra borghi, natura e tanta neve!
  • Trekking con le ciaspole immersi nei paesaggi del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise: laghi, vallate e anfiteatri naturali di spettacolari montagne
  • Partecipare a manifestazioni e feste di Paese a Civitella Alfedena Il Presepe di cartapesta Il grande Falò o a Pescasseroli la mostra fotografica “Tempo da lupi”…
  • Dalla Riserva Integrale della Camosciara alla scoperta dei piccoli borghi della valle, custodi di arte e tradizioni 
  • Osservare lupi, cervi e camosci nel loro ambiente naturale
  • Attraversare i magnifici Boschi della Difesa di Pescasseroli, location del film “La volpe e la Bambina” diretto da Luc Jacquet tra i faggi secolari della foresta magica

PROGRAMMA DI VIAGGIO

 

1° GIORNO – Domenica 29 dicembre: Pescasseroli

Arrivo libero a Pescasseroli e incontro con la guida e presentazione del programma. Nel tardo pomeriggio breve escursione e sistemazione dei partecipanti in albergo convenzionato.

Aperitivo cenato con prodotti locali presso la Vineria “Vallis Regia” e pernottamento.

 

 

2° GIORNO – Lunedì 30 dicembre: Escursione tra natura e borghi – Lago Vivo nel cuore del Parco

Dopo una ricca prima colazione, incontro con la guida e partenza a piedi per attraversare la conca del Lago Vivo. Incorniciato dagli splendidi anfiteatri rocciosi del Monte Petroso e del Monte Altare, alle peculiarità prettamente naturalistiche, affianca alcuni elementi di carattere geologico di assoluto interesse. Pranzo al sacco.

In serata cena e visita del borgo di Civitella Alfedena e del presepe in cartapesta a grandezza naturale. Alle 21.30 avremo modo di assistere alla fiaccolata che, attraverso figure animate esprime un messaggio augurale per il nuovo anno. Uno spettacolo accompagnato da vin brulé accanto al grande falò nel Piazzale di Santa Lucia, la piazza del paese.

Difficoltà: E – Escursionisti (medio)
Durata: 5 ore
Dislivelli: + m 500 / – m 500

 

 

3° GIORNO – Martedì 31  dicembre: Trekking tra cervi e camosci

Colazione e partenza di buon ora per una suggestiva escursione nell’Abruzzo  incontaminato. L’alba ci vedrà protagonisti nello splendido scenario del Pianoro Le Forme, ai piedi del Monte Meta e della Catena delle Mainarde. Un luogo di forte impatto emotivo, con montagne aspre e selvagge, per quanti vivono lontani da questi ambienti. Escursione sino al Passo dei Monaci per tentare di avvistare anche cervi e camosci.

In serata cena di fine anno con le guide e festeggiamenti.

Difficoltà: E – Escursionisti (medio)

Durata: 5 ore
Dislivelli: + m 700 / – m 700

 

 

4° GIORNO – Mercoledì 1 gennaio 2020: Trekking sulla neve nel cuore della Camosciara

Colazione. Un risveglio soft ci permetterà di osservare la Riserva Integrale della Camosciara. Questa particolare area del Parco emerge e si distingue per il suo aspetto e per la struttura dolomitica e per il pregio di racchiudere in pochi ettari gli elementi principali dell’area protetta: vero luogo simbolico è affascinante e ricco in ogni stagione.
Serata libera, cena e pernottamento.
Difficoltà: T – Turistica (facile)
Durata: 5 ore
Dislivelli: + m 200/ – m 200

 

 

5° GIORNO – Giovedì 2 gennaio: Tra i boschi  del Parco alla ricerca di volpi e caprioli

Colazione e partenza per una suggestiva passeggiata lungo il Tratturello che dal centro abitato conduce ai secolari Boschi della Difesa. Qui gli alberi assumono forme fiabesche e con un po’ di fortuna c’è la possibilità di incontrare volpi e caprioli. Pranzo al sacco e rientro a valle nel primo pomeriggio con piccola degustazione di prodotti locali presso le botteghe del centro.
In serata cena di fine anno con le guide e festeggiamenti.

Al mattino, dopo una ricca prima colazione, passeggiata lungo il tratturello che dal centro abitato conduce ai secolari Boschi della Difesa. Qui gli alberi assumono forme fiabesche e con un po’ di fortuna c’è la possibilità di incontrare volpi e caprioli. Pranzo al sacco e rientro a valle nel primo pomeriggio con piccola degustazione di prodotti locali presso le botteghe del centro.

Difficoltà: T – Turistica (facile)
Durata: 4 ore + soste
Dislivelli: + m 300/ – m 300

INFO


Partecipanti: da 1 a 20 persone
Dove Si dorme:

  • Il Rifugio del Parco è un accogliente bed and breakfast situato nel centro di Villetta Barrea sul corso principale in un palazzetto d’epoca dotato di 6 camere con servizi privati, tv e collegamento wireless. Le colazioni sono caratterizzate da un piccolo buffet con succhi, cereali, ricotta e yogurt di una azienda biologica del paese, pane caldo, biscotti torte o crostate. Per gli ospiti e’ possibile lasciare le auto di fronte al b&b in un comodo parcheggio pubblico.
  • Il B&B De Contra offre 10 posti letto in cinque camere arredate con antichi mobili di famiglia con letti matrimoniali e singoli, stanze ampie, calde e accoglienti, con bagno, sala colazione con camino, riscaldamento e acqua calda. 
  • L’Albergo La Torre, nel cuore di Civitella Alfedena, è ricavato dalla ristrutturazione di un antico palazzo signorile del 700 e trae il suo nome dalla torre del XIV secolo antistante la struttura ricettiva. Dispone di 20 comode camere con un panorama unico sulle montagne del Parco.

 

*Le escursioni prevedono una buona attività fisica è quindi consigliabile vestirsi a strati per avere la possibilità di potersi alleggerire durante la giornata.

Si consiglia l’uso di abbigliamento da montagna e comodo, possibilmente caldo e a strati (il tipico abbigliamento detto “a cipolla”).

E’ NECESSARIO PORTARE:

  • Una giacca impermeabile
  • Scarponi da trekking, meglio se impermeabili
  • Pile o maglione pesante
  • Pantaloni invernali o pantaloni estivi con sotto calzamaglia e sopra gli antivento
  • Calze calde
  • Uno zaino capiente per ricambio
  • Attrezzatura personale
  • Occhiali da sole, crema solare
  • Guanti e berretto, indumenti caldi e antivento come cambio
  • Le ghette sono consigliate, ma non indispensabili.
  • Pranzo al sacco.

DA NON DIMENTICARE:

  • Mantella antipioggia
  • Lampada frontale
  • Macchina fotografica
  • Binocolo
  • Alimenti energetici per la salita
  • Borraccia e thermos


La quota comprende

  • Sistemazione in piccoli alberghi a conduzione familiare con trattamento di mezza pensione
  • Nr. 4 pernottamenti in B&b. Sistemazione in camere doppie e/o triple con bagno in camera e biancheria
  • Nr. 4 colazioni
  • Nr. 4 Cene
  • Musei, degustazione di prodotti locali e laboratori in programma
  • Ciaspole/Racchette da neve
  • Escursioni come da programma
  • Assistenza di guide naturalistiche iscritte al Collegio Guide Alpine della Regione Abruzzo
  • Assicurazione RCT (per le attività)
  • IVA

La quota NON comprende

  • Tutto quanto non specificato nella voce ”La quota comprende”
  • Pranzi al sacco o pranzi in ristorante
  • Extra e spese personali


Supplementi e Riduzioni


https://www.google.com/maps/d/edit?

COMPRA SUBITO QUESTO PACCHETTO

The safer, easier way to pay.

 

 

[yuzo_related]