Capodanno in natura nel Parco della Majella

  • Durata: 4 Giorni
  • Dove: Parco Nazionale della Majella - Caramanico Terme
  • Periodo: 29 dic-1 gen 2019
  • € 220
COMPRA ORA

Festeggiamo l’arrivo del nuovo anno nel cuore dell’Abruzzo: trekking con le ciaspole, tradizioni, arte e cultura. 

Capodanno a contatto con la natura selvaggia immersi nelle atmosfere invernali in uno degli angoli più suggestivi e incontaminati d’Italia: il Parco Nazionale della Majella

EMOZIONI DI VIAGGIO

 

  • Trascorrere il Capodanno lontano dal rumore cittadino all’insegna della natura e del buon cibo, immersi in un paesaggio di rara bellezza

 

  • Trekking sulla neve con le ciaspole in compagnia di guide esperte in un angolo incontaminato d’Abruzzo: il Parco Nazionale  della Majella

 

  • Scoprire i tesori della Majella, tra eremi, cascate, fiumi e vallate fino al borgo di Caramanico Terme, storico centro termale dalle ricche acque sulfuree

 

  • Partecipare a “Cantine d’inverno”, evento enogastronomici itinerante  tra le vie e cantine del centro storico di Caramanico

PROGRAMMA DI VIAGGIO

 

1° GIORNO – Sabato 29 dicembre: Caramanico

Arrivo autonomo presso il Centro visite del Parco a Caramanico Terme, piccolo borgo montano incastonato tra le montagne del Parco Nazionale della Majella. Sistemazione nelle camere riservate presso la foresteria del Parco ” La casa del Lupo” e incontro con gli operatori e le guide della Coop Majambiente.

Welcome e presentazione del programma e del territorio.  Cena presso ristorante tipico convenzionato raggiungibile a piedi dal centro visita.

Pernottamento presso la Foresteria del Parco “La casa del lupo

 

2° GIORNO – Domenica 3o dicembre: Trekking con le ciaspole – Monte Rapina e Rifugio Barrasso

Colazione presso il bar del Centro Visita, “la Sorgente”.

Ore 9.00 Incontro con le guide e partenza per l’escursione con le ciaspole “Monte Rapina e Rifugio Barrasso”.
E’ questa un’escursione che regala sempre belle emozioni, con i suoi panorami e i suoi colori. L’ascesa fino al Monte Rapina avverrà per il sentiero B3 per godere della spettacolare vista sulle valli circostanti. Dopo aver ammirato dall’alto la Valle dell’Orfento si tornerà indietro fino al Rifugio Barrasso, per scaldarsi davanti al camino e gustare il pranzo.
Difficoltà: E – Escursionisti (medio/impegnativo)
Durata: 5 ore
Dislivelli: + m 700 / – m 700
NB: in assenza di neve l’escursione si svolgerà sullo stesso itinerario senza l’ausilio delle ciaspole.

 

Ore 17:00 rientro a Caramanico Terme
In serata partecipazione all’evento enogastronomico itinerante “Cantine d’inverno”, all’interno del centro storico di Caramanico Terme, tra vicoli, scorci e buon cibo: una “gustosa” occasione per assaporare una vera e propria cena, attraverso assaggi tra le botteghe e “Cantine Storiche” di Caramanico: dall’antipasto al dolce, il tutto accompagnato dai i migliori vini abruzzesi.
Pernottamento in foresteria.

 

3° GIORNO – Lunedì 31 dicembre: Escursione – Eremo di San Bartolomeo e Valle dell’Orfento

Colazione presso il Bar del Centro Visita, “la Sorgente” e a seguire incontro con le guide di Majambiente e partenza per la “traversata da San Bartolomeo a Caramanico attraverso la Valle dell’Orfento“.

In questa bella traversata visiteremo due dei luoghi più affascinanti del Parco Nazionale della Majella: l’Eremo di San Bartolomeo in Legio, uno dei più suggestivi luoghi d’Italia, edificato da Frà Morrone colui che divenne Papa Celestino V e la Riserva Naturale Valle del fiume Orfento, completamente immersi nella natura del Parco della Majella  per tornare poi a Caramanico Terme.

Da Macchie di Coco scenderemo nel vallone di San Bartolomeo per visitare l’omonimo eremo e risalire sull’altro versante in Valle Giumentina. Da qui, raggiunto il piccolo borgo di Decontra attraverso il sentiero delle “coste” ci immergeremo nella profonda valle scavata dal fiume Orfento per tornare fino a Caramanico Terme.
Difficoltà: E – Escursionisti (moderata)
Durata: 4 ore + soste e spostamenti
Dislivelli: + m 350 / – m 350
Note: In presenza di neve l’escursione verrà sostituita con una ciaspolata in Valle Giumentina.

In serata: organizzazione del cenone in autonomia con disponibilità di cucina e salone presso la Casa del Lupo oppure presso rinomato ed accogliente ristorante, poco distante dal centro storico e dalla foresteria. (Prenotazioni e pagamenti direttamente alla struttura)

 

4° GIORNO – Martedì 1 gennaio:  “Sulle tracce del Lupo al Prato della Rondine

Colazione presso il Bar del Centro Visita, “la Sorgente”.
Ore 9:30 incontro con le guide e partenza con le auto proprie per l’escursione alla scoperta del lupo  In inverno è facile osservare le tracce degli animali selvatici sulla neve. Con questa escursione ci muoveremo in una delle zone maggiormente frequentate del “Re della Majella”, il Lupo, e avremo modo di conoscerlo meglio, camminando tra meravigliosi paesaggi invernali nel cuore dell’Abruzzo.
Difficoltà: E – Escursionisti (facile)
Durata: 4 ore + soste
Dislivelli: + m 300/ – m 300
Note: In assenza di neve l’escursione si svolgerà sullo stesso itinerario senza l’ausilio delle ciaspole.
Ore 13.30 termine dell’escursione e pranzo al sacco.
Nel pomeriggio, saluti e partenza.
*Possibilità di estendere il programma una notte o più giorni in più.
N.B. PER MINI-GRUPPI GIA’ PRECOSTITUITI clikka qui

INFO


Partecipanti: da 1 a 15 persone
Dove Si dorme:

  • Pernottamento presso l’accogliente Foresteria del Parco Nazionale della Majella con sistemazione in camere doppie e triple tutte con bagno e riscaldamento. Struttura semplice ed attrezzata, con un totale di 25 posti letto, completamente immerso nel contesto naturalistico del Parco. Accesso diretto ai sentieri più suggestivi.
  • SERVIZI: uso cucina e biancheria ed attrezzature da montagna (da concordare). Wi-Fi e Parcheggio

* Si consiglia l’uso di abbigliamento da montagna e comodo, possibilmente caldo e a strati (il tipico abbigliamento detto “a cipolla”).

DA NON DIMENTICARE:

  • Scarponi da trekking
  • Zaino con agganci laterali per trasporto delle ciaspole
  • Ciaspole e bastoncini
  • Abbigliamento da montagna “a strati” adeguato a basse temperature
  • Mantella antipioggia
  • Cappello e guanti
  • Lampada frontale
  • Macchina fotografica
  • Binocolo
  • Alimenti energetici per la salita
  • Borraccia e thermos


La quota comprende

  • Nr. 3 pernottamenti in foresteria con trattamento b&b. Sistemazione in camere doppie e/o triple con bagno in camera e biancheria
  • Nr. 3 colazioni
  • Ingresso evento enogastronomico “Cantine d’inverno”
  • Nr. 1 Cena in ristorante (Sabato 29 Gennaio 2018)
  • Utilizzo cucina e salone per la cena di gruppo in autonomia organizzata dai partecipanti, Veglione di Capodanno (Lunedì 31 Dicembre 2018)
  • Nr. 1 pranzo al sacco (1 gennaio)
  • Nr. 1 pranzo in rifugio a base di polenta, salsicce arrosto e vino montepulciano al Rifugio Barrasso (Domenica 30 Dicembre 2018)
  • Escursioni come da programma escluso il noleggio*
  • Trasporti in minibus ove previsto
  • Assistenza di Guide Ambientali Escursionistiche associate AIGAE iscritte al Registro Nazionale delle GAE
  • Assicurazione RCT (per le attività)
  • IVA

La quota NON comprende

  • *Noleggio di ciaspole e bastoncini (€ 5,00 in extra al giorno a partecipante)
  • Cenone di Capodanno presso ristorante convenzionato Taverna Ducale (da prenotare in autonomia prima dell’arrivo con pagamento diretto al ristorante)
  • Tutto quanto non specificato nella voce ”La quota comprende”


Supplementi e Riduzioni

  • Supplemento camera singola  € 5,00 a notte


https://www.google.com/maps/d/edit?

COMPRA SUBITO QUESTO PACCHETTO

The safer, easier way to pay.

 

 

Potrebbe interessarti anche...